FIGC

Nelle prossime ore al via la vendita dei biglietti per l’amichevole con l’Inghilterra

Nelle prossime ore inizierà la vendita dei biglietti per assistere all’amichevole tra la Nazionale e l’Inghilterra in programma martedì 27 marzo 2018 (ore 20 locali, le 21 italiane) al ‘Wembley Stadium’ di Londra, l’impianto inaugurato nel 2007 e costruito al posto del vecchio stadio di Wembley, demolito nel 2003.

Sono 5 le gare disputate dall’Italia a Wembley, con un bilancio di 2 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta. Dodici complessivamente i precedenti della Nazionale a Londra, con uno score negativo di 2 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte. Tra le gare, oltre alle 7 disputate con l’Inghilterra, ci sono le ultime 4 amichevoli con Brasile, Costa d’Avorio, Nigeria e Irlanda e una sfida dei Giochi Olimpici del 1948 con la Danimarca, che eliminò gli Azzurri ai Quarti di finale della competizione. L’ultimo successo italiano a Londra risale al 1997, quando Gianfranco Zola decise la sfida valida per le qualificazioni al Mondiale 1998. 

L’Italia a Londra è scesa in campo in 6 impianti che hanno fatto la storia del calcio della capitale inglese: Wembley (5 volte), gli stadi dell’Arsenal ad Highbury (1934 e 1948), del Tottenham a White Hart Lane (1949), del West Ham a Upton Park/Boleyn Ground (2010), nel nuovo Emirates Stadium (2009), fino alle ultime due uscite in quello del Fulham a Craven Cottage (2013 e 2014).

I tagliandi saranno posti in vendita secondo le seguenti modalità:

Per gli Italiani residenti nel Regno Unito
 
A partire dalle ore 12 di domani, mercoledì 13 dicembre, tramite il link https://ticketing.thefa.com/ o via telefono al numero 0844/826 2010.
 
Per gli Italiani residenti in Italia e in altre nazioni
 
A partire dalle ore 15 di lunedì 18 dicembre, fino ad esaurimento e comunque non oltre le ore 17 di venerdì 19 gennaio 2018, sui siti www.vivoazzurro.it e www.ticketone.it .

Gli allievi del ‘corso speciale combinato UEFA B/UEFA A’ agli esami finali

Giornata di esami a Coverciano: gli allievi del ‘Corso speciale combinato UEFA B / UEFA A’ sono infatti attesi dalla prova finale. Il corso, iniziato lo scorso 9 ottobre e riservato ad ex calciatori professionisti con una militanza di almeno sette anni in Serie A e con un minimo di 180 presenze, ha avuto un programma didattico di 210 ore. Sono stati nove gli allievi ammessi a seguire le lezioni, tra cui ben tre campioni del mondo del 2006: Marco Amelia, Mauro German Camoranesi e Luca Toni.
 
In caso di esito positivo degli esami finali, i corsisti otterranno l’abilitazione come ‘Allenatori professionisti di prima categoria – UEFA A’ e con questa qualifica potranno guidare tutte le formazioni giovanili – incluse le Primavera – e le prime squadre fino alla Serie C inclusa; potranno inoltre essere tesserati come allenatori in seconda nei due massimi campionati, sia in Serie B che in Serie A.
 
Di seguito, l’elenco completo dei nove allievi chiamati a sostenere gli esami finali:
 
Marco Amelia, Mauro German Camoranesi, Marco Cassetti, Cristian Eugen Chivu, Morgan De Sanctis, Fabio Galante, Alessandro Amantino ‘Mancini’, Angelo Palombo e Luca Toni.
 

Centri Federali Territoriali: pianificati i workshop tematici

Prosegue il lavoro in ambito formativo presso i trenta Centri Federali Territoriali avviati in tutto il Paese dal Settore Giovanile e Scolastico. Oltre dieci, sino alla fine dell'anno, gli appuntamenti di carattere organizzativo, psicologico ed educativo rivolti a ragazzi, genitori e tecnici, ai quali si sommano le numerose visite tecniche effettuate sul territorio. Un processo di attività, sportive e non solo, focalizzate sui principali aspetti della pratica sportiva, dall'educazione alimentare, alla prevenzione agli infortuni, che fino al prossimo giugno genererà ben 132 momenti di formazione, confronto e condivisione tra tutti i soggetti coinvolti.
Ulteriori informazioni sono disponibili nelle pagine web e Facebook delle rispettive Regioni (clicca qui).
Di seguito il calendario dei worksup per il mese di dicembre 2017.
Scarica il programma completo (clicca qui)

11 dicembre
Castenaso - Approccio integrato alla tutela della salute: doping e sport, conoscere per prevenire
Oristano - Educazione alimentare
Recanati - Educare ed educarsi attraverso lo sport: la Carta dei Diritti dei bambini e dei Doveri degli Adulti
16 dicembre
Crescenzago
- Adolescenza e Agonismo Sportivo: aspettative, dorp-out precoce e ruole degli adulti
18 dicembre
Matera - Linee guida per un corretto stile di vita nei giovani sportivi: dall'educazione alimentare al recupero dopo lo sforzo
Urbino - Sport e infortunio: dalla prevenzione al ritorno in campo
Castel di Sangro - Educare ed educarsi attraverso lo sport: la Carta dei Diritti dei bambini e dei Doveri degli Adulti
19 dicembre
Catanzaro
- Sport e infortunio: dalla prevenzione al ritorno in campo
28 dicembre
San Giuliano Terme
- Format Tecnico del CFT: la struttura, i pilastri, l'allenamento

Nazionale Futsal Femminile: Francesca Salvatore traccia un bilancio del torneo in Spagna

Con la sconfitta subita dalla Russia per 4-0, la Nazionale Femminile di Futsal ha concluso ieri il trittico di amichevoli a Guadalajara nel Nations Women’s International Tournament vinto dalle padrone di casa della Spagna, davanti a Russia e Portogallo. Se il bilancio numerico dei tre incontri segna uno score di altrettante sconfitte, lo stesso non si può dire della prestazione complessiva offerta dalle Azzurre in tutte le gare disputate: la sfortunata autorete di Exana risultata decisiva nel match di esordio con il Portogallo (0-1), gli ottimi primi tempi contro Spagna e Russia chiusi entrambi a reti inviolate, la sostanziale solidità dell’organizzazione difensiva. A fare la differenza sono stati gli errori commessi in fase di conclusione e una esperienza ancora insufficiente nella gestione emotiva di partite di alto livello internazionale.     
 
“Quando approcci contesti di tale spessore tecnico – è l’analisi del tecnico azzurro Francesca Salvatore - ti accorgi subito che il livello è totalmente diverso per ritmi di gioco, fisicità ed esperienza delle avversarie. Affrontare squadre come Spagna e Russia che hanno nelle gambe un numero di gare decisamente superiore al nostro, alla fine influisce sulla prestazione collettiva perché giocare assieme rende tutte più consapevoli, dà sicurezza e concorre a costruire una compattezza sul piano collettivo che diversamente non puoi maturare. E così è stato – sottolinea Salvatore – nell’arco dei tre incontri: l’esordio con il Portogallo è servito per capire il ritmo di gara, con la Spagna siamo entrate in campo con maggiore consapevolezza tanto da osare qualcosa in più e arginare la potenza di un avversario che, almeno in questa fase, è nettamente avanti a tutti nello scenario europeo. Infine contro la Russia le ragazze hanno metabolizzato la tensione verso un l’avversario, elemento dove concorrono meccanismi motivazionali importanti, giocando alla pari malgrado lo strapotere fisico delle Russe, tenendo il campo con ordine e riuscendo ad arrivare tante volte in porta: quando purtroppo non riesci a segnare e incassi il primo gol sull’unica sbavatura del portiere in tutta la gara sin lì giocata, rimane un po’ di amarezza. È subentrata allora un po’ di frenesia. Inserire in quella fase il portiere di movimento è stato probabilmente un mio errore”.
 
Nonostante le tre sconfitte subite, la squadra ha mostrato progressi rispetto alle prestazioni con l’Iran a novembre: “Trovo molti punti in comune tra gara 2 a Teheran e l’esordio con il Portogallo – segnala Salvatore - abbiamo tenuto costantemente un atteggiamento corretto, anche se la consapevolezza di poter arrivare alla porta avversaria avrebbe dovuto indurci ad essere più aggressive. Non basta la qualità nella fase difensiva, dobbiamo saper riproporci e finalizzare n maniera efficace. Manca questo step. Alla luce delle tre partite è stato compiuto un altro passo in avanti e senza dubbio è cresciuta l’autostima. L’Italia non partiva certamente da favorite alla vigilia del torneo, ma siamo sempre uscite dal campo con i complimenti delle avversarie. In queste 5 gare ho visto un crescendo, mi sarebbe piaciuto conquistare anche 1 solo punto, ciò avrebbe premiato atteggiamento di un gruppo maturo, consapevole e che sta cercando di perseguire gli obiettivi prefissati attraverso il lavoro che proponiamo”.
 
Il percorso di lavoro della Nazionale è strutturato su una crescita progressiva finalizzata a presentare una squadra competitiva in tempo per le qualificazioni UEFA Futsal Women’s Euro in calendario nell’estate 2018. Determinanti saranno i prossimi step: i raduni in fase di programmazione tra febbraio e aprile, e un test amichevole in preparazione alle gare ufficiali. “La sensazione è di avere tra le mani qualcosa che può essere ulteriormente potenziato – sottolinea il tecnico – Il gruppo ha soddisfatto in pieno le nostre aspettative e mi sento di dire che siamo sulla squadra giusta. Probabilmente a questo livello manca ancora qualcosa sotto il profilo atletico, aspetto che in questa fase è stata parzialmente colmato grazie alla grande attitudine motivazionale tipica di noi Italiani. Basti pensare che, a differenza di Spagna e Portogallo che hanno svolto un ritiro di 10 giorni, questa squadra ha lavorato assieme solo a partire da martedì scorso. Il nostro movimento può solo crescere. È fondamentale una collaborazione importante a tutti i livelli per trasmettere alle ragazze fiducia in ciò che viene svolto in Nazionale e nei rispettivi club. Se ci sarà la possibilità di lavorare con più costanza possiamo ridurre il gap in breve tempo”. 

A Novarello raduno congiunto con l’Under 23. Bertolini: “E’ come se fosse un gruppo unico”

Si chiude con uno stage congiunto con l’Under 23 il 2017 della Nazionale Femminile, che si radunerà da domenica 17 a giovedì 21 dicembre al Villaggio Azzurro di Novarello. Sono 23 le calciatrici convocate dalla Ct Milena Bertolini e per il portiere dell’Empoli Rachele Baldi e la centrocampista della Juventus Benedetta Glionna si tratta della prima chiamata con la Nazionale maggiore.

Cinque le sedute di allenamento previste in occasione del raduno, che si concluderà nella mattinata di giovedì 21 dicembre con un test in famiglia con la Nazionale Under 23. “C’è un forte legame tra la Nazionale Maggiore e l’Under 23 – spiega Milena Bertolini – è come se si trattasse di un gruppo unico e lo stage mi permette di conoscere le ragazze, valutarle e mostrare loro quelli che sono gli standard della Nazionale Maggiore. Alla base c’è il lavoro di scouting dei nostri osservatori, che ogni settimana vedono tantissime partite e ci segnalano le ragazze più interessanti. Da quando sono arrivata ho sempre detto che la Nazionale è aperta a tutte, basta far bene in campionato”.

La Serie A è sempre più una corsa a due tra Juventus e Brescia, con le bianconere prime in classifica dopo otto giornate davanti alla squadra lombarda: “E’ un campionato più livellato rispetto agli scorsi anni – sottolinea la Ct azzurra – e il fatto che sia un torneo più combattuto fa sì che anche l’intensità in campo sia un po’ più alta. Negli incontri che ho avuto con i tecnici dei club ho chiesto di lavorare il più possibile proprio sull’intensità perché è sul ritmo di gioco che scontiamo un gap maggiore rispetto agli altri campionati”.

Le Azzurre festeggeranno il Natale da prime in classifica nel girone di qualificazione alla Coppa del Mondo di Francia 2019: con quattro vittorie nelle prime quattro partite, l’Italia è infatti al comando del Gruppo 6 con tre lunghezze di vantaggio sul Belgio, che ha però una partita in meno.
“Questi primi mesi sono stati positivi – conferma Bertolini - i risultati sono buoni e vedo grande entusiasmo da parte delle ragazze, un aspetto fondamentale per poter sperare di raggiungere un obiettivo così importante come la qualificazione al Mondiale. I presupposti per continuare a far bene ci sono tutti, ma dobbiamo lavorare ancora tanto sul gioco e in particolar modo sulla gestione della palla”.

L’elenco delle convocate della Nazionale A

Portieri: Rachele Baldi (Empoli), Laura Giuliani (Juventus), Rosalia Pipitone (Res Roma);
Difensori: Alia Guagni (Fiorentina), Lisa Boattin (Juventus), Cecilia Salvai (Juventus), Sara Gama (Juventus), Linda Cimini Tucceri (S.Zaccaria), Federica Di Criscio (Brescia), Eleonora Piacezzi (Mozzanica);
Centrocampiste: Aurora Galli (Juventus), Martina Rosucci (Juventus), Barbara Bonansea (Juventus), Greta Adami (Fiorentina), Lisa Alborghetti (Mozzanica), Marta Carissimi (Fiorentina), Manuela Giugliano (Brescia), Valentina Bergamaschi (Brescia), Benedetta Glionna (Juventus);
Attaccanti: Daniela Sabatino (Brescia), Ilaria Mauro (Fiorentina), Valentina Giacinti (Brescia), Cristiana Girelli (Brescia).

Staff – Commissario Tecnico: Milena Bertolini; Assistente tecnico: Jacopo Leandri; Segretaria: Elide Martini; Preparatore atletico: Stefano D’Ottavio; Preparatore dei portieri: Cesare Cipelli; Video analista: Marco Mannucci; Medici: Matteo Guzzini e Monica Fabbri; Fisioterapisti: Roberto Cardarelli e Maurizio D’Angelo; Nutrizionista: Natale Gentile.

L’elenco delle convocate della Nazionale Under 23 Femminile

Portieri: Francesca Durante (Fiorentina), Emma Guidi (S.Zaccaria), Amanda Tampieri (S.Zaccaria);
Difensori: Giulia Bursi (Sassuolo), Antonietta Castiello (Lazio), Lucia Di Guglielmo (Empoli), Martina Lenzini (Juventus), Elisabetta Oliviero (Sassuolo), Sara Quadrelli (S.Zaccaria), Federica Rizza (Mozzanica), Giorgia Spinelli (Stade de Reims);
Centrocampiste: Martina Brustia (Inter Milano), Federica Cavicchia (Zurigo), Gloria Marinelli (Inter Milano), Cristina Merli (Orobica Calcio Bergamo), Isotta Nocchi (Florentia), Annamaria Serturini (Pink Sport Time), Flaminia Simonetti (Res Roma), Sara Tardini (Sassuolo);
Attaccanti: Claudia Ferrato (Padova), Eleonora Goldoni, Martina Piemonte (Siviglia), Costanza Razzolini (Arezzo).

Staff – Tecnici federali: Attilio Sorbi e Nazzarena Grilli; Segretaria: Sabrina Filacchione; Preparatore atletico: Simone Mangieri; Preparatore dei portieri: Cristiano Viotti; Medico: Antonio Ponzo; Fisioterapista: Jacopo Pasini.
 
 
 

Scuola allenatori: in aula a Coverciano gli allievi dei Corsi ‘UEFA A’ e per Match analyst

Una nuova settimana di lezioni è iniziata a Coverciano. Fino a mercoledì gli allievi del corso per ‘Allenatore professionista di seconda categoria-UEFA A’ e di quello per ‘Match analyst’ seguiranno le rispettive lezioni nelle aule del Centro Tecnico Federale.
 
Giunto alla sua settima e penultima settimana, il corso per allenatore UEFA A è il secondo massimo livello di formazione per tecnici e abilita – in caso di esito positivo degli esami finali – a poter guidare tutte le formazioni giovanili, comprese le Primavera, e le prime squadre fino alla Serie C inclusa. Tra gli allievi sono presenti anche il presidente del Settore Tecnico, Gianni Rivera, e Massimo Migliorini, tecnico della Nazionale femminile Under 17.
 
Di seguito, l'elenco completo degli allievi:
 
Mauro Ardizzone, Enrico Baiocco, Mario Bartolelli, Alessio Bifini, Mattia Biso, Francesco Bordin, Davide Brunello, Antonio Caridi, Giacomo Celentano, Simone Confalone, Emiliano Corsi, David D'Antoni, Massimiliano Darretta, Luca De Fraia, Sebastian Andres De La Fuente, Domenico De Simone, Priscilla Del Prete, Stefano Di Benedetto, Andrea Di Giovanni, Gianluca Fasano, Christian Fioratti, Pietro Fusco, Cristian Galliano, Domenico Gangemi, Catello Gargiulo, Mirco Gasparetto, Marta Gelosia, Daniele Gregori, Alessandro Iannuzzi, Stefano Lucchini, Alessandro Lupi, Stefania Maffioli, Massimo Migliorini, Marco Paolinelli, Gaetano Orazio Pavone, Emanuele Pesoli, Nicola Princivalli, Gianni Rivera, Michele Salzarulo, Walter Adrian Samuel, Marco Scorsini, Franz Joseph Theiner, Maria Tondi, Devis Tonini, Bruno Trocini, Giuseppe Viola e Vitantonio Zaza.
 
Il corso per Match analyst è invece una prima assoluta a livello federale e - come ha sottolineato Antonio Gagliardi, videoanalista della Nazionale A e Coordinatore delle lezioni: “Prevede tre materie principali: una di teoria tattica, una di pratica di videoanalisi e una sui big data”. Tra i docenti del corso – oltre allo stesso Gagliardi e a Filippo Lorenzon, Match analyst della Nazionale under 21 – è presente anche Marco Scarpa, osservatore della Nazionale A, per spiegare nello specifico la tattica calcistica.
 
Questo l’elenco completo degli allievi ammessi a seguire le lezioni:
 
Fabio Andolfo, Nicolas Annoscia, Andrea Baldin, Nicolò Balestra, Matteo Barella, Federico Barni, Alessandro Bastia, Michele Beani, Fausto Bello, Giampaolo Bigliardi, Riccardo Busetto, Matteo Camoni, Riccardo Carbone, Francesco Checcucci, Paolo Conforti, Simone Conti, Simone Contran, Stefano Corsini, Fausto Craighero, Pompilio Cusano, Marco Dal Moro, Alcide Di Salvatore, Guido Didona, Giuseppe Durante, Giuseppe Fortunato, Alessandro Garau, Denis Gazzetta, Luca Giordano, Igor Graziani, Alberto Imbaglione, Mirko Alberto Magistro, Marco Mannucci, Marco Martini, Selena Mazzantini, Roberto Merella, Carmelo Merenda, Albino Morciano, Cristian Serpini, Rocco Stifani, Francesco Tam, Antonio Tramontano e Alessio Varzi. 
 
 

Campionato Under 17 Serie A e B: Atalanta in fuga solitaria nel girone B

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE A e B 
I risultati della dodicesima giornata

Il Torino supera di misura la Pro Vercelli e resta al comando del girone A con un punto di vantaggio sulla Juventus, che in casa batte 4-2 la Virtus Entella. Rimane in scia la Sampdoria grazie al successo esterno contro lo Spezia. Nel gruppo B, fuga solitaria per l’Atalanta, che si impone 5-1 sull’Hellas Verona e approfitta della sconfitta del Cagliari sul campo del Chievo per portare a 9 le lunghezze di vantaggio sui sardi. Vittoria nel derby con il Frosinone anche per la Roma, prima nel girone C, con il Benevento sempre staccato di 4 punti.
www.campionatigiovanili.it
 
Girone A Carpi F.C. 1909-U.S. Cremonese 0-3; Empoli F.B.C.-U.S. Sassuolo Calcio 3-0; ACF Fiorentina-Genoa Cricket and F.C. 2-1; F.C. Juventus-Virtus Entella 4-2; Parma Calcio 1913-Novara Calcio 2-0; Spezia Calcio-U.C. Sampdoria 0-1; Torino F.C.-F.C. Pro Vercelli 1892 1-0; 
Classifica Torino 30; Juventus 29; Sampdoria 25; Fiorentina 22; Genoa 21; Novara 18; Sassuolo 17; Cremonese, Carpi 14; Empoli 13; Spezia 12; Parma, Virtus Entella 8; Pro Vercelli 6.

Girone B Atalanta B.C.-Hellas Verona F.C. 5-1; Bologna F.C. 1909-A.C. Milan 2-2; Brescia Calcio-Udinese Calcio 1-0; A.C. Chievo Verona-Cagliari Calcio 1-0; F.C. Internazionale M.-A.C. Cesena 3-0; S.S. Lazio-A.S. Cittadella 1-1; S.P.A.L. 2013-Venezia F.C. 1-1; 
Classifica Atalanta B.C. 33; Cagliari Calcio 24; F.C. Internazionale M. 23; A.C. Milan, A.C. Chievo Verona, A.C. Cesena 22; Bologna F.C. 1909 21; Udinese Calcio 16; S.S. Lazio 13; Hellas Verona F.C. 12; A.S. Cittadella 9; Brescia Calcio 7; S.P.A.L. 2013 6; Venezia F.C. 3.

Girone C U.S. Avellino 1912-Ascoli Picchio FC 1898 2-3; U.S. Città di Palermo-A.C. Perugia Calcio 0-3; Delfino Pescara 1936-F.C. Crotone 1-0; Foggia Calcio-Benevento Calcio 1-2; Frosinone Calcio-A.S. Roma 0-1; S.S.C. Napoli-F.C. Bari 1908 1-3; Ternana Calcio-U.S. Salernitana 1919 0-1; 
Classifica A.S. Roma 29; Benevento Calcio 25; S.S.C. Napoli 22; Frosinone Calcio 21; Ascoli Picchio FC 1898 19; U.S. Salernitana 1919, A.C. Perugia Calcio 17; F.C. Bari 1908, F.C. Crotone 16; U.S. Città di Palermo 14; Foggia Calcio 12; Ternana Calcio, Delfino Pescara 1936 11; U.S. Avellino 1912 6.
CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 16 SERIE A e B
Il campionato ha osservato un turno di riposo
www.campionatigiovanili.it

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B
Il campionato ha osservato un turno di riposo
www.campionatigiovanili.it

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE C 
I risultati della quattordicesima giornata

Aggancio del Vicenza in testa alla classifica del girone A: i veneti superano 2-0 il Mestre e, grazie al pareggio interno del Monza contro l’Albinoleffe, raggiungono proprio i lombardi al primo posto. Sale anche il Pordenone, secondo a -1 dopo la vittoria sul campo del Renate. Nel gruppo B, piccolo allungo dell’Alessandria, che travolge 6-2 il Pontedera e, complice il rinvio della gara tra Gavorrano e Cuneo, si trova prima a +5 sul Prato (1-0 contro la Reggiana). Rallenta il Livorno, fermato sull'1-1 dal Pisa nel derby toscano.
I gironi C e D hanno osservato un turno di riposo.
www.campionatigiovanili.it


Girone A Feralpisalò-San Marino Academy 4-0; F. Sudtirol-Bassano Virtus 55 ST 2-2; A.S. Giana Erminio-U.S. Triestina Calcio 1918 1-0; S.S. Monza 1912-U.C. Albinoleffe 2-2; A.C. Renate-Pordenone Calcio 0-1; Santarcangelo Calcio-Calcio Padova 1-1; Vicenza Calcio-A.C. Mestre 2-0; Riposa: Ravenna F.C. 1913
Classifica Vicenza Calcio, S.S. Monza 1912 28; Pordenone Calcio 27; Calcio Padova 24; Feralpisalò 23; A.C. Renate 22; Bassano Virtus 55 ST, U.C. Albinoleffe 21; F. Sudtirol 19; A.S. Giana Erminio 18; Santarcangelo Calcio 12; Ravenna F.C. 1913, San Marino Academy 8; A.C. Mestre 6; U.S. Triestina Calcio 1918 4.

Girone B U.S. Alessandria Calcio 1912-U.S. Città di Pontedera 6-2; U.S. Gavorrano-A.C. Cuneo 1905 2-1; A.S. Lucchese Libertas 1905-U.S. Pistoiese 1921 3-0; Modena F.C.-Arzachena C.S. Calcio (rinviata); Olbia Calcio 1905-A.S. Pro Piacenza 1919 0-1; Piacenza Calcio 1919-Carrarese Calcio (n.d.i.c.); A.C. Pisa 1909-A.S. Livorno Calcio 1-1; A.C. Prato-A.C. Reggiana 1919 1-0; 
Classifica U.S. Alessandria Calcio 1912 32; A.C. Prato 29; A.C. Cuneo 1905, A.S. Livorno Calcio 27; Carrarese Calcio 25; A.C. Pisa 1909 24; A.C. Reggiana 1919, A.S. Pro Piacenza 1919 19; A.S. Lucchese Libertas 1905 18; U.S. Gavorrano 16; Piacenza Calcio 1919 14; Modena F.C., U.S. Città di Pontedera 13; U.S. Pistoiese 1921 12; Olbia Calcio 1905 11; Arzachena C.S. Calcio 0.
CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 16 SERIE C 
I risultati dell’ottava giornata

Cuneo sempre primo nel girone A: i piemontesi vincono in casa contro il Giana Erminio e mantengono 3 punti di vantaggio sul Monza (1-0 in casa del Bassano Virtus) e 4 sul Renate (3-0 a Pordenone). Nel gruppo B, sconfitta esterna per la capolista Paganese sul campo dell’Arezzo, con il Racing Club Fondi che non ne approfitta e viene fermato sul 2-2 dalla Lucchese.
www.campionatigiovanili.it

Girone A Bassano Virtus-Monza 0-1; Padova-A.C. Mestre 2-1; Cuneo-Giana Erminio 2-0; Pordenone-Renate 0-3; Vicenza-F. Sudtirol 2-2; 
Classifica Cuneo 19; Monza 16; Renate 15; Pordenone 13; F. Sudtirol 12; Giana Erminio 10; Vicenza, Padova 9; Bassano Virtus 6; A.C. Mestre 3.

Girone B Arezzo-Paganese 1-0; Lecce-Pisa 1-0; Santarcangelo-Monopoli 2-0; Racing Club Fondi-Lucchese 2-2; Riposa: Casertana
Classifica Paganese 15; Racing Club Fondi, Arezzo 12; Pisa 11; Lecce 10; Casertana, Monopoli 8; Santarcangelo 7; Lucchese 3.
CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE C 
I risultati della quattordicesima giornata

Il Padova vince in trasferta con il Santarcangelo e trova la vetta solitaria del girone A. Cade il Pordenone, sconfitto 3-0 dal Renate, e ora a -3 dai veneti e incalzato proprio dai brianzoli, distanti solo un punto. Vince anche il Monza (2-1 sull’Albinoleffe) e rientra nella lotta per i primi posti. Nonostante la brutta sconfitta per 4-0 nel derby con il Pisa, il Livorno resta in vetta al gruppo B con 2 punti di vantaggio sui cugini del Prato. Grazie al successo sul Pontedera, si avvicina l’Alessandria, mentre rallenta la Reggiana, fermata proprio dai pratesi.
I giorni C e D hanno osservato un turno di riposo.
www.campionatigiovanili.it


Girone A Feralpisalò-San Marino Academy 4-1; F. Sudtirol-Bassano Virtus 55 ST 1-2; A.S. Giana Erminio-U.S. Triestina Calcio 1918 2-0; S.S. Monza 1912-U.C. Albinoleffe 2-1; A.C. Renate-Pordenone Calcio 3-0; Santarcangelo Calcio-Calcio Padova 2-3; Vicenza Calcio-A.C. Mestre 3-0; Riposa: Ravenna F.C. 1913
Classifica Calcio Padova 30; Pordenone Calcio 27; A.C. Renate 26; S.S. Monza 1912 25; Bassano Virtus 55 ST 23; Vicenza Calcio 22; U.C. Albinoleffe 21; Feralpisalò 20; A.S. Giana Erminio 16; Santarcangelo Calcio 15; San Marino Academy, U.S. Triestina Calcio 1918 11; F. Sudtirol 10; A.C. Mestre 9; Ravenna F.C. 1913 5.

Girone B U.S. Alessandria Calcio 1912-U.S. Città di Pontedera 2-0; U.S. Gavorrano-A.C. Cuneo 1905 1-3; A.S. Lucchese Libertas 1905-U.S. Pistoiese 1921 (sospesa i.c.); Modena F.C.-Arzachena C.S. Calcio (rinviata); Olbia Calcio 1905-A.S. Pro Piacenza 1919 1-1; Piacenza Calcio 1919-Carrarese Calcio 3-2; A.C. Pisa 1909-A.S. Livorno Calcio 4-0; A.C. Prato-A.C. Reggiana 1919 1-0; 
Classifica A.S. Livorno Calcio 28; A.C. Prato 26; U.S. Alessandria Calcio 1912, A.C. Reggiana 1919 25; Carrarese Calcio 24; A.C. Pisa 1909 23; A.S. Lucchese Libertas 1905 22; Piacenza Calcio 1919 21; A.C. Cuneo 1905 20; U.S. Città di Pontedera 18; U.S. Pistoiese 1921 12; A.S. Pro Piacenza 1919, Modena F.C. 9; Olbia Calcio 1905 7; U.S. Gavorrano 5; Arzachena C.S. Calcio 0.

Pagine